Zenzero - La spezia salutare che riscalda

Come aggiunta in uno shot, una tisana o un’ottima zuppa riscaldante, sebbene lo zenzero venga utilizzato prevalentemente nei piatti della cucina speziata dell’Estremo Oriente, esso è ormai sempre più diffuso anche nelle nostre pietanze di tutti i giorni e conferisce alle pietanze una nota aromatica leggermente piccante. Questa radice è poi molto acclamata anche come rimedio curativo, ad es. in caso di raffreddamenti, disturbi digestivi e bruciori di stomaco.

Zenzero, la radice miracolosa

Lo zenzero, o «ginger» nella sua denominazione inglese, è una pianta erbacea appartenente alla famiglia delle Zingiberaceae, diffusa nell’area tropicale e subtropicale. La sua patria d’origine non è certa, ma si presume possa essere l’India; le radici commercializzate alle nostre latitudini, tuttavia, provengono perlopiù dalla Cina.

Lo zenzero presenta un aroma esotico leggermente piccante ed è apprezzato sia come spezia (sia fresco che essiccato) che rimedio curativo. Lo zenzero comprende oltre 160 diversi componenti, tra cui vitamina C, magnesio, ferro, calcio, potassio, sodio, fosforo e vari oli eterici e sostanze piccanti.

Cosa rende lo zenzero piccante?

A tutt’oggi sono state identificate nello zenzero 6 sostanze piccanti. Ad esempio, i gingeroli che, per via della trasformazione chimica (da 6-gingerolo a 6-shogaol), rendono lo zenzero essiccato 3 volte più piccante rispetto a quello fresco. Altre sostanze piccanti sono lo zingiberene e lo zingiberol.

8 effetti positivi dello zenzero sul nostro organismo

- contrasta la proliferazione virale e rinforza il sistema immunitario
- azione antibatterica
- stimola l’irrorazione e la circolazione sanguigna
- favorisce la digestione
- azione antifiammatoria e analgesica
- aiuta in caso di bruciore di stomaco poiché riduce l’acido gastrico in eccesso
- effetto antiemetico e antinausea
- riscalda durante la stagione fredda

Zenzero – un potente alleato per la nostra salute

Nell’ambito della medicina ayurvedica originaria dell’India, lo zenzero gioca da sempre un ruolo fondamentale. Questa filosofia propone tecniche di cura secondo un approccio olistico, il cui fulcro e obiettivo finale mirano ad attivare le energie autocurative dell’organismo.
I nostri consigli ayurvedici per la salute con lo zenzero:
Crampi allo stomaco e disturbi digestivi
Miscelare e bere 4 dl di acqua tiepida o calda + 1/3 di c.no di sale + 1 c.no di zenzero secco in polvere o di Bevanda Zenzero Curcuma + 7 grani di pepe nero macinati.
Raffreddamenti, costipazioni da muco, mal di gola
Spremere energicamente il succo di 2 c. di zenzero fresco grattugiato e unirli a 2 c. di miele, dopodiché berli lentamente a piccoli sorsi.
Digestione problematica o tosse
Pelare lo zenzero, tagliarlo a dadini e passarlo nel sale, quindi masticarlo lentamente e deglutire.

Consigli per l’acquisto e la conservazione dello zenzero
scegliere solo radici ben sode, dalla superficie liscia, quasi lucida
conservare in frigorifero all’interno di un contenitore in plastica chiuso (in questo modo si mantiene fresco per 2-4 settimane)
congelare in piccole porzioni

Bevanda Zenzero Curcuma

Per una dose di zenzero giornaliera e rapida: bevanda Zenzero Curcuma
Zenzero, curcuma e una punta di citronella conferiscono al drink il suo gusto irresistibile. La bevanda in polvere solubile è priva di zucchero e addizionata con vitamina C. La curcuma e lo zenzero vantano varie proprietà benefiche e la curcumina presenta un elevato tasso di biodisponibilità*. Il drink a base di zenzero e curcuma non è dolcificato e non contiene dunque zucchero o altri edulcoranti, risultando indicato per tutte le diete ipocaloriche e salutistiche. Il drink è ottimo come bevanda rinfrescante o come tisana per riscaldare nelle giornate più fredde.

(* = la curcuma che contiene la curcumina, nel caso della bevanda zenzero curcuma Nahrin, è integrata un involucro di molecole di glucosio, che le consente di essere assorbita meglio dall’organismo.)